7 buoni consigli per l’acquisto di arte (senza essere milionario)

arte

Grande amante dell’arte ma a basso costo? Non disperare. Come la stagione fieristica è in pieno svolgimento, Beaux Arts vi dà le istruzioni per acquistare facilmente e senza complessi. Che tu voglia iniziare una collezione o fare un acquisto occasionale, ecco le sette cose che dovresti sapere prima di trasformare il tuo salotto in un museo.

1. Acquista quello che ti piace

Quando iniziate la vostra collezione, pensate che queste opere d’arte vi accompagneranno quotidianamente, in modo da poterle godere quanto volete! Non raccogliete ciò che tutti cercano, lasciate spazio ai vostri gusti, fidatevi del vostro istinto. Scoprirete artisti che non sono ancora fuori portata….. Tutte le speculazioni! Non cercare di “fare una mossa” con il tuo primo acquisto pensando di poterlo vendere per altri. La vostra acquisizione non dovrebbe essere vista come un investimento, ma come un vero e proprio percorso verso la vostra collezione.

E se non sai che tipo di opera d’arte stai cercando, puoi noleggiare un’opera d’arte e appenderla nel tuo salotto prima di iniziare ad acquistare.

2. Non siate timidi: andate in galleria e negoziate

Osa entrare nei luoghi dedicati ai collezionisti. Anche se avete un fitto calendario, le gallerie d’arte e i mercatini delle pulci organizzano molti eventi gratuiti la sera e nei fine settimana. Questi professionisti sono felici di rispondere alle domande dei principianti. Allontanatevi dall’idea che le gallerie sono luoghi elitari! Wilo&Grove, una galleria che offre opere d’arte – opere d’arte uniche o in piccole edizioni (foto, dipinti, disegni, incisioni, sculture) – a partire da 50€.

Ricordate che nella maggior parte dei casi è possibile negoziare. Nessun proprietario di galleria sarà offeso, quindi correte il rischio!

3. Vai a vedere i giovani artisti

Se siete sensibili all’arte contemporanea, è nel vostro interesse acquistare le vostre opere direttamente da un artista principiante. I neolaureati delle scuole d’arte presentano i loro lavori in mostre e offrono pezzi a prezzi accessibili. Non dimentichiamo che Matisse, Gustave Moreau o Brancusi si sono formati alla Scuola di Belle Arti di Parigi!

4. Perché non fare i tuoi acquisti in rete

Molti mercati, che collegano gallerie e collezionisti, fioriscono su Internet. Per orientarsi, controlla che il sito in cui viene venduta l’opera che stai bramando offra le stesse garanzie di una galleria d’arte: competenza, qualità e autenticità. Alcuni vantaggi possono aiutarvi a fare la vostra scelta: ad esempio, un sito che offre la consegna da parte di un vettore specializzato con assicurazione inclusa nelle spese di spedizione e la garanzia soddisfatta o rimborsata.

Pittura, scultura, foto….. Il sito Artsper offre ai collezionisti l’intera diversità dell’arte contemporanea attraverso 40.000 opere e a partire da 100 €. Ma ci sono anche gallerie d’arte online, più specializzate, che collegano l’artista con l’acquirente. ArtPhotoBy conterrà opere di importanti fotografi contemporanei, mentre SoldArt, una galleria d’arte urbana online, offre una selezione di opere di Street Art in vendita.

5. Girare verso il più accessibile litografia

“Da diversi anni ormai, ho sentito intorno a me dipendenti, giovani, collaboratori, studenti che vorrebbero appendere opere d’arte alle loro pareti ma che non hanno i mezzi per farlo”, osserva Michel Édouard Leclerc, che ha appena fondato la sua casa editrice d’arte, la MEL Publisher. Il suo credo: rendere l’arte accessibile a tutti attraverso la stampa. Il loro prezzo di vendita parte da 200 €!

La stampa permette di creare e riprodurre in più copie un disegno eseguito dall’artista stesso. La valutazione di una litografia è quindi legata alla valutazione degli originali dell’artista, ma ad un prezzo inferiore! La quantità non è certamente limitata per le stampe litografiche, ma una tiratura modesta (25 o 50 copie) sarà più ricercata di una tiratura di 250 copie, e quindi più costosa. Per essere sicuri di acquistare una vera litografica e non una stampa offset industriale: controllate che l’artista abbia firmato e numerato la stampa con la sua mano.

6. Pensa alle aste

Le case d’asta in tutta la Francia organizzano regolarmente aste, cioè con mobili e opere d’arte a prezzi bassi. I pezzi proposti sono opere originali provenienti da successioni o messe in vendita da privati, spesso a prezzi altamente competitivi. Per meno di 100 €, troverete facilmente litografie, disegni, dipinti, ma anche sculture e oggetti d’arte.

Stabilire un budget prima di fare offerte, per non parlare dei costi dell’acquirente oltre al prezzo d’asta (tra il 20% e il 30% a seconda delle case d’asta). Il banditore è responsabile delle opere che vende: una volta effettuato l’acquisto, il giustificativo si rivela essere un certificato di autenticità.

Partecipa anche all’asta dei fondi dei laboratori: in queste aste dove tutto deve essere venduto, molte delle opere dell’artista sono sparse. Si tratta quindi di un’opportunità di acquisire, a prezzi accessibili, opere già quotate sul mercato dell’arte.

I mattinieri potranno anche passeggiare tra i mercatini e le vendite di garage, o fare un giro di In-Vendita per trovare la rara perla. Tuttavia, a differenza degli acquisti da professionisti del mercato dell’arte, gli acquisti da privati non sono coperti da alcuna garanzia e il ricorso è limitato.

7. Comprare arte significa anche conservarla.

Dobbiamo tenere presente la fragilità e la condizione effimera di un’opera d’arte. Che si tratti di un olio su tela, di una scultura o di un disegno, la luce, le improvvise variazioni di temperatura e la polvere sono i loro principali nemici. Senza trasformare il vostro soggiorno in un museo ultra-sicuro, allestite modi semplici ma efficaci per farlo. Ad esempio, è possibile tenere i lavori lontano da fonti di luce diretta o gestire la propria collezione con i guanti.